Come Riconoscere le Banconote False

Come Riconoscere le Banconote False

14 Mag, 2019
admin
no comments

Sapete distinguere una banconota vera da una falsa?

Riconoscere una banconota falsa è veramente una cosa molto importante, non solo per evitare di essere imbrogliati, ma anche per evitare una perdita economica o addirittura una denuncia penale: infatti il tentativo (seppure inconsapevole) di pagare con una banconota falsa costituisce reato.

Al fine di prevenire la produzione illecita di banconote false, nel corso degli anni sono stati adottati sistemi sofisticati atti a distinguere quelle vere.

L’unico sistema sicuro per riconoscere una banconota legittima è quello di utilizzare un rilevatore di banconote false, ma in assenza di questo è comunque possibile adottare alcune attenzioni.

Ecco quindi quattro regole base da osservare per riconoscere le banconote false:
TOCCARE: le banconote vengono stampate utilizzando un particolare tipo di stampa a rilievo (detta “stampa calcografica”). Questo effetto di rilievo, presente in diverse aree delle banconote, è facilmente riconoscibile al tatto. Inoltre, ai bordi delle banconote di taglio Euro 200 ed Euro 500 sono presenti speciali elementi riconoscibili al tatto, ideati specificatamente per i non vedenti.

GUARDARE: se teniamo le banconote in controluce è possibile vedere la filigrana in corrispondenza della quale si potrà notare un effetto di “chiaroscuro” con il risultato di riprodurre un’immagine.

Le banconote hanno anche il filo di sicurezza microscritto che è di colore scuro ed è posto in senso verticale.

Inoltre, le banconote sono munite del registro recto-verso che si trova in alto a sinistra sul fronte (recto) ed in alto a destra sul retro (verso) e consente, guardando la banconota in controluce, di visualizzare il valore nominale per intero.

MUOVERE: inclinando lievemente la banconota è possibile notare alcuni elementi particolari, quali:

Una striscia olografica sulla quale è presente il simbolo dell’euro ed il valore nominale della banconota;
Una striscia iridescente posta in senso verticale che, sotto una fonte di luce, brilla e cambia colore;
Una placchetta olografica, presente solo sulle banconote di taglio Euro 50, 100, 200 e 500, dalla quale, inclinando lievemente la banconota, è possibile visualizzare un’immagine ed il valore nominale.

CONTROLLARE: con l’ausilio di una lente d’ingrandimento è possibile vedere delle sottili iscrizioni, presenti sia sul fronte che sul retro della banconota, che devono risultare ben nitide e non sfuocate. Se siamo proprio scrupolosi potremo anche verificare la firma del Presidente della BCE.

Molto interessante.