Come Scrivere una Lettera di Presentazione in Inglese

Come Scrivere una Lettera di Presentazione in Inglese

14 dic, 2015
admin
no comments

Una delle prime mosse da fare quando si cerca lavoro in territorio inglese è preparare tutto l’occorrente per un risultato ottimale, ovvero: curriculum vitae e cover letter. La seconda – meno menzionata del curriculum – è importante tanto quanto il primo, in quanto permette di fornire un primo impatto al potenziale datore di lavoro, e generalmente, infatti, va allegata proprio al curriculum.

In virtù della sua importanza, la cover letter in inglese deve essere quindi redatta con cura ed attenzione, e rispondere ai seguenti requisiti

Deve essere chiara e sintetica ma redatta con un linguaggio formale;
Deve essere personalizzata a seconda della posizione per cui ci si candida (è buona norma preparare quindi una cover letter per ogni nuova candidatura);
Non deve contenere errori. Rileggere sempre attentamente la cover letter prima di allegarla al curriculum.

Consigli utili per un’ottima stesura della propria cover letter
La cover letter, come abbiamo anticipato, funge da approfondimento al curriculum vitae a cui va allegata in fase di candidatura: per questo motivo, essa rappresenta una sorta di lettera di presentazione che viene utilizzata per fornire informazioni più dettagliate sulle proprie capacità lavorative, sui propri interessi e sulle proprie esperienze, soprattutto in funzione del tipo di lavoro cui ci si sta per candidare. Per questo motivo, pertanto, è bene non utilizzare mai la stessa cover letter per posizioni diverse, ma prepararne una per ogni candidatura in maniera da centrare la situazione volta per volta.

Punti chiave per un’ottima cover letter

Lunghezza

Come abbiamo anticipato, la cover letter deve essere approfondita ma non troppo lunga, e la sua lettura non deve risultare noiosa o troppo dispersiva. Per questo, il consiglio numero uno è quello di rendere la lettera di presentazione non più lunga di una pagina;

Personalizzazione

La cover letter va personalizzata a seconda del tipo di lavoro per cui ci si sta candidando. Per questo motivo, in essa vanno sempre focalizzati i requisiti richiesti e messe in luce le proprie capacità lavorative in funzione del posto di lavoro in questione. Qualche esempio? Se stiamo sottoponendo la nostra candidatura per un posto di segretaria sarà bene approfondire le informazioni circa le nostre reali e comprovate capacità di ordine, flessibilità e precisione;

Interessi e motivazione

Un datore di lavoro che abbia a che fare con una cover letter precisa ed approfondita sarà sicuramente più interessato a richiedervi un colloquio. Per questo, è bene puntare sui propri interessi e sulla propria motivazione sottolineando il proprio reale interesse a ricoprire quella data posizione di lavoro.

Citare l’azienda nella cover letter

Risulta essere buona norma dare un esempio della vostra serietà e delle vostre motivazioni facendo riferimento all’azienda a cui state sottoponendo la vostra candidatura: evitare appellativi troppo formali e generici come “egregio signore” ma cercare sempre di rivolgersi al responsabile inserendo nome e cognome è uno dei consigli più importanti per fare una buona impressione. Dimostrerete, così, di esservi realmente interessati all’azienda e di conoscerne almeno un po’ l’organigramma e le dinamiche.

Inserire il riferimento alla posizione lavorativa

Uno degli errori più comuni in fatto di stesura di cover letter consiste nel non mettere il riferimento alla posizione lavorativa in oggetto, farlo è invece buona norma, in quanto mette in evidenza l’interesse verso quella specifica posizione dando all’azienda l’impressione di avere a che fare con una persona dalle idee chiare e determinate.

Come punto di partenza è possibile utilizzare questo modello messo a disposizione da questo sito dedicato alla lettera di presentazione, il documento deve però essere personalizzato come indicato in questa guida per ottenere i migliori risultati possibili.